Cerca un Avvocato

Cerca un avvocato per città e materia di interesse

Divorzio veloce con la moglie straniera

E’ possibile ottenere il divorzio veloce con la moglie straniera extracomunitaria o appartenente ad uno Stato della Unione Europea? A questa domanda che molti clienti pongono agli avvocati divorzisti è possibile rispondere positivamente. Il motivo, per quanto sconosciuto alla maggior parte degli avvocati che non si occupano di diritto divorzile, è semplice. E’ la stessa legge che permette tale possibilità. Ma andiamo per gradi.

Il caso del matrimonio con una cittadina straniera

L’ipotesi è quella di un cittadino italiano che sposa una cittadina straniera. Se i coniugi sono d’accordo sul fatto di separarsi o addirittura di divorziare, le opzioni sono molteplici. C’è la possibilità di recarsi nel paese della moglie per fare il divorzio. Spesso infatti molte legislazioni di paesi esteri permettono di effettuare il divorzio diretto. Si pensi al Marocco, alla Russia, alla Repubblica Dominicana. Oppure c’è la possibilità di fare in Italia la separazione e sei mesi dopo il divorzio.

Poniamo un caso concreto. Un cittadino italiano è sposato con una moglie russa. Dopo qualche anno di matrimonio, la coppia decide di divorziare. I coniugi sono davanti a un bivio. Divorziare in Russia oppure effettuare tutta la lunga procedura in Italia. Certo, in Italia si possono fare separazione e divorzio veloce davanti all’avvocato divorzista, ma non si può applicare la legge straniera in questa procedura. Cosa fare? La procedura in Russia sembra semplice, in quanto prevede la possibilità di divorziare in un ufficio comunale. Tuttavia dopo aver effettuato il divorzio, il cittadino italiano dovrebbe richiedere una copia autentica del divorzio al predetto ufficio, dovrebbe richiedere altresì la traduzione e la c.d. apostille o anche chiamata apostilla e poi farsi inviare tutta la documentazione in Italia, con tutti i tempi e le incertezze che questo comporta. I tempi sono più lunghi del previsto.

Gli Stati Esteri dove è necessaria la procedura della apostille

Questa procedura è necessaria se si effettua il divorzio in uno di questi Stati, aderenti alla convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961:

Albania, Andorra, Antigua e Barbuda, Argentina, Armenia, Australia, Austria, Azerbaijan, Bahamas, Barbados, Bielorussia, Belgio, Belize, Bosnia-Erzegovina, Botswana, Brasile, Brunei-Darussalam, Bulgaria, Capo Verde, Cina (Hong Kong), Cina (Macao), Cipro, Colombia, Costa Rica, Croazia, Corea del Sud, Danimarca, Dominica, Ecuador, El Salvador, Estonia, Federazione Russa, Fiji, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Grenada, Honduras, India, Irlanda, Islanda, Isole Cook, Isole Marshall, Israele, Italia, Kazakhstan, Kirghizistan, Lesotho, Lettonia, Liberia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malawi, Malta, Mauritius, Messico, Moldova, Monaco, Mongolia, Montenegro, Namibia, Nuova Zelanda, Niue, Norvegia, Oman, Panama, Paesi Bassi, Perù, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Domenicana, Romania, Saint Kitts and Nevis, Saint Lucia, Saint Vincent and the Grenadines, Samoa, San Marino, Sao Tome e Principe, Serbia, Seychelles, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Sud Africa, Suriname, Svezia, Svizzera, Swaziland, Tonga, Trinidad e Tobago, Turchia, Ucraine, Ungheria, USA, Vanuatu, Venezuela.

Divorzio veloce con la moglie straniera extracomunitaria o Unione Europea

Il divorzio veloce con la moglie straniera

E’ possibile effettuare il divorzio veloce sia con una moglie cittadina della Unione Europea, sia con una cittadina extracomunitaria. Ovviamente, lo stesso vale qualora sia la moglie italiana che vuole il divorzio con il marito straniero. La legge che consente questo è il Regolamento (UE) n. 1259/2010 del Consiglio del 20dicembre 2010. Tale Regolamento è in vigore anche in Italia, nonostante molti avvocati non lo sappiano. E’ l’articolo che 5 prevede: «I coniugi possono designare di comune accordo la legge applicabile al divorzio e alla separazione personale purché si tratti di una delle seguenti leggi: a) la legge dello Stato della residenza abituale dei coniugi al momento della conclusione dell’accordo; o b) la legge dello Stato dell’ultima residenza abituale dei coniugi se uno di essi vi risiede ancora al momento della conclusione dell’accordo; o c) la legge dello Stato di cui uno dei coniugi ha la cittadinanza al momento della conclusione dell’accordo; o d) la legge del foro».

Si tratta di una procedura molto delicata. Per questo, è altamente consigliato rivolgersi ad un avvocato divorzista. Grazie alle competenze specialistiche di un avvocato divorzista e alle sue specifiche indicazioni sarà possibile ottenere un divorzio veloce con la moglie extracomunitaria oppure appartenente a uno degli Stati della Unione Europea.

Clicca SUBITO in alto sul motore di ricerca per trovare subito un avvocato divorzista nella tua città.

 

 

 

Avvocati in evidenza